BOCCIOLO LASCIVO  



Ispirandomi alle opere di Pan Yuliang, Hashiguchi Goyō e Leonard Foujita, in queste opere ho voluto rappresentare, in uno stile riconoscibilmente orientale, lo sbocciare di una bellezza ambigua, come un bocciolo lascivo che piano piano si apre e si scopre ad una sua nuova primavera. 

 

Sono ritratti intimi, personali, talvolta viziosi ma rappresentati sempre con grazia,  delicatezza e sensualità.

 

In un mondo caotico e frenetico come quello in cui viviamo, vorrei celebrare, al contrario,  il dolce far niente, dove il tempo è sospeso e si assapora la quiete, la pace, la vita.