夏  FAKE FIGURATIVE  


Gli oggetti coperti assumono un valore universale ed evocano ricordi ed emozioni diversi in chi li osserva, a volte contrastanti. Queste sensazioni evocate sono un qualcosa da proteggere, custodire o nascondere sotto al telo? Forse il velo della memoria, come un sudario, protegge, custodisce e nasconde allo stesso tempo la cosa più preziosa che abbiamo, i ricordi.

 

È ancora possibile parlare di pittura figurativa se l'oggetto rappresentato è coperto, nascosto allo sguardo e diventa una mera forma geometrica e sfumature di colori? Qual'è e dov'è, se c'è, il confine tra il figurativo e l'astratto?